Parco Monti Lucretili, concluse le audizioni sul nuovo piano di assetto

Alla ripresa delle attività dopo la pausa estiva si passerà all’esame del provvedimento.
Un'immagine del Pratone di Monte Gennaro nel Parco dei Monti Lucretili. 26/07/2022 - Ultima sessione di audizioni in commissione Ambiente sul nuovo piano di assetto del Parco dei Monti Lucretili. La presidente dell’ente e il progettista, in apertura, hanno illustrato i criteri e le caratteristiche del nuovo strumento urbanistico, mettendo in evidenza il lavoro di ascolto con le comunità locali, in maniera da avere un piano che, al tempo stesso, tuteli le risorse naturali senza rappresentare un ostacolo per lo sviluppo del territorio. In particolare si è cercato di approfondire meglio la divisione in zone, in maniera da tutelare gli habitat naturali senza impedire attività compatibili come le coltivazioni tradizionali. I due sindaci presenti, di Licenza e di Vicovaro, hanno confermato il dialogo continuo che è stato alla base dell’elaborazione del Piano e hanno auspicato che sia approvato in tempi rapidi, prima della fine della legislatura.

Generale consenso anche da parte di Legambiente, Earth e Italia Nostra, che hanno sollevato una serie di obiezioni sulla riduzione della superficie del parco prevista nel Piano. In particolare è stata sottolineata la necessità di perimetrare meglio le zone di continuità, una sorta di aree cuscinetto ai confini dell’area tutelata. Coldiretti e Confagricoltura hanno parlato di “positivo aggiornamento del Piano di assetto” e della necessità di ripensare questi strumenti in senso più generale.

Unanime il plauso per il lavoro della commissione che, in questa consiliatura, come rilevato dalla presidenza, ha esaminato 8 piani di assetto.

La presidenza della commissione, chiudendo l'audizione, ha ribadito l'impegno a portare il Piano all'attenzione del Consiglio regionale prima della fine della consiliatura. A cura dell'Ufficio stampa del Consiglio Regionale del Lazio

Condividi su