Via libera dalla nona commissione alla legge sulla salute e sicurezza sul lavoro

Nel testo di legge è previsto un Comitato di coordinamento in materia di salute e sicurezza e l’anagrafe dei cantieri regionali
03/03/2022 - Dalla commissione Lavoro, formazione, politiche giovanili, pari opportunità, istruzione, diritto allo studio, presieduta da Eleonora Mattia, via libera alla proposta di legge n. 291 del 15/04/2021 “Disposizioni per la promozione della salute e della sicurezza sul lavoro e del benessere lavorativo”. Dopo l’esame dell’articolato con l’approvazione di numerosi emendamenti, molti dei quali presentati da Laura Cartaginese ( Lega), ma anche da Marta Bonafoni (Lista Civica Zingaretti) e dala stessa presidente di commissione, la legge procederà il suo iter in aula.

“Mettere al centro la sicurezza dei lavoratori, soprattutto alla luce delle opportunità offerte dal superbonus 110% e dal Pnrr, deve essere la nostra priorità” così in apertura dei lavori la presidente Eleonora Mattia (PD)

La legge strutturata in 15 articoli dispone una serie di interventi al fine di migliorare la qualità delle condizioni di lavoro, diffondere la cultura e la pratica della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro, promuovendo ed elevando il sistema di informazione, comunicazione, controllo e vigilanza in materia. Mira inoltre a prevenire i rischi di infortuni e le malattie professionali, nonché a contrastare il lavoro irregolare.  All’art 3 sono previsti gli ambiti di applicazione degli interventi di promozione della tutela della salute e della sicurezza. La legge licenziata oggi in commissione prevede un piano strategico regionale di attuazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro di durata biennale,  soggetto ad aggiornamenti anche prima della scadenza. Il piano individuerà gli ambiti e le priorità di intervento e i criteri per la localizzazione di interventi in aree specifiche del territorio regionale. E’ altresì previsto un Comitato regionale di coordinamento in materia di salute e sicurezza, e  l’anagrafe dei cantieri. Per la Giunta era presente Claudio Di Berardino e Maria Antonietta Carbone.

  A cura dell'Ufficio stampa del Consiglio Regionale del Lazio

Condividi su