In commissione Speciale Covid 19, gli interventi socio economici della Regione Lazio

Paolo Ciani:"l’istituzione di questa commissione speciale è nata non solo per fronteggiare l’emergenza sanitaria in senso stretto, ma anche per far fronte a tutte quelle ricadute socio economiche che la stessa pandemia ha comportato".
Il presidente della commissione speciale emergenza Covid-19, Paolo Ciani. 16/11/2021 -

Nella seduta odierna della commissione speciale emergenza COVID-19, presieduta da Paolo Ciani (Cs Demos), l’assessore allo Sviluppo Economico, Commercio e Artigianato, Paolo Orneli, ha esposto una lunga e dettagliata relazione su tutti gli interventi della Regione Lazio negli ambiti di sua competenza per fronteggiare la crisi economica legata alla pandemia e alle misure che ne sono seguite.

Paolo Ciani, in apertura dei lavori ha ricordato come l’istituzione di questa commissione speciale sia nata non solo per fronteggiare l’emergenza sanitaria in senso stretto, ma anche per far fronte a tutte quelle ricadute socio economiche che la stessa pandemia ha comportato. L’assessore Paolo Orneli ha dunque illustrato alla commissione le varie misure messe in campo dalla Regione in piena emergenza sanitaria, ha elencato le varie iniziative di ristori e sostegni, ma anche parlato delle iniziative per il presente e il futuro per il rilancio e la crescita economica.

“Da subito abbiamo introdotto misure di sostegno per il lavoro – ha dichiarato Orneli - nella logica di complementarità con i governi nazionali. Nella prima fase della pandemia ci siamo concentrati sui ristori e sulla liquidità alle imprese, ora siamo concentrati sul rilancio e la ripresa. La misura più importante che abbiamo sostenuto è il Pronto cassa, destinando 10mila euro a 36 mila imprese e partite Iva, con erogazione concluse a gennaio 2021. Altra misura – ha continuato l’assessore – è Ristoro Lazio Irap, per sostenere la liquidità delle micro imprese, siamo intervenuti con un contributo a fondo perduto che poteva Arrivare fino a un massimo di 25mila euro per la singola impresa, somma commisurata all’ acconto Irap che dovevano versare le aziende, e ne hanno usufruito circa 10mila imprese”. Paolo Orneli ha poi proseguito ricordando le varie iniziative come il bonus da 600 auro per i professionisti e lavoratori titolari di Partita Iva operanti nel turismo, nello sport, eventi e cerimonia, pubblicità e attività  di noleggio, altre due misure come i 15 milioni di euro per indennizzi a fondo perduto per le categorie di taxi e Ncc,   11mila i beneficiari, e ancora i fondi ai consorzi industriali per vari oneri, questo avviso ha determinato domande da parte di 190mila unità, per un importo di quasi un milione e 400mila euro. Tra le misure più recenti l’assessore ha ricordato un ristoro da un milione di euro per il settore delle discoteche, bando chiuso lo scorso 12 novembre.  Ha poi segnalato il bando “Emergenza Coronavisur e oltre” per attività di ricerca nel campo sanitario e welfare innovativo, i bandi per sostenere le librerie indipendenti, le attività culturali e le ludoteche. “E questa – ha dichiarato Orneli -  è una delle iniziative che intendiamo ripetere, come pensiamo di riproporre finanziamenti ai Comuni del litorale laziale, per i maggiori oneri per la messa in sicurezza delle spiagge libere. Adesso stiamo progettando l’utilizzo di 34 milioni di euro, quindi stiamo scrivendo la nuova programmazione 2021 - 2027 che contiamo di varare nel 2022”.

A conclusione della seduta il presidente Ciani ha espresso plauso alla fervida attività della Regione e condiviso con  l’assessore Orneli la presentazione  di una relazione scritta e  dettagliata di tutti gli interventi, da sottoporre ai commissari.

  A cura dell'Ufficio stampa del Consiglio Regionale del Lazio

Condividi su