Ok in commissione al Cashback dell'IVA per l'acquisto assorbenti e altri supporti igienici femminili

In commissione Lavoro due gli argomenti all'odg: ridimensionamento scolastico e esame della pl sul Bonus assorbenti. 
21/10/2021 -

Due i punti all’odg discussi in commissione Lavoro, formazione, politiche giovanili, pari opportunità, istruzione, diritto allo studio, presieduta da Eleonora Mattia (PD). I lavori sono iniziati con l’audizione sul possibile sottodimensionamento dell’Istituto comprensivo “Giuliano Giorgi” di Montorio Romano e della Scuola dell’ Infanzia di  San Michele Montelanico. Presente anche l’assessore Claudio di Berardino. Mentre in seconda battuta si è tenuta la seduta per l’esame della Proposta di legge n. 279 dell’8 marzo 2021 sul "Bonus assorbenti", alla presenza dell’assessora Enrica Onorati.

 Il dimensionamento scolastico è la riorganizzazione ottimale delle scuole su un dato territorio, una riorganizzazione che dovrebbe tenere conto del servizio da offrire ai cittadini, del riscatto sociale di particolari quartieri o zone disagiate. Il consigliere Massimiliano Maselli (FdI), richiedente l’audizione, ha parlato della grave dispersione educativa e culturale in caso di ridimensionamento dell’Istituto “Giuliano Giorgi” di Montorio Romano che, in questi anni, ha invece beneficiato della deroga alle linee guida regionali per quelle scuole che insistono in territori particolarmente disagiati. “Oggi, invece – ha spiegato il consigliere Maselli - si è visto recapitare una revoca alla deroga, dall’Ufficio scolastico regionale che procederà al ridimensionamento”. La presenza dell’assessore Claudio Di Berardino e dell’ufficio scolastico regionale, con la dirigente Michela Corsi, ha aperto un possibile spiraglio, poiché proprio in questi giorni, e per i prossimi due mesi, la Regione è impegnata in questo lavoro di dimensionamento scolastico, che coinvolge più parti sociali, per cui l’impegno dell’assessore, in caso ci fossero le condizioni, sarà proprio capire se sarà possibile sottrarre l’istituto al ridimensionamento. Sul rischio di perdere le scuole dell’infanzia e la scuola primaria nei piccoli comuni, così come nella Scuola dell’infanzia di San Michele Montelanico   è intervenuto il sindaco Sandro Onorati, con un vero e proprio  grido di allarme, rivolto ad assessore e Ufficio scolastico regionale. “Le piccole comunità – ha dichiarato il sindaco -  nel giro di pochi anni perderanno un servizio essenziale qual è la presenza della scuola dell’infanzia e della scuola primaria – ha poi concluso -  in tempi di Covid come è possibile, sopprimere le classi e mettere 29 alunni in una unica classe?”. A fargli eco anche il dirigente scolastico, Salvatore Nicodemo. La seduta si è conclusa con l’impegno del Sindaco a scrivere una nota all’Ufficio Scolastico regionale, per illustrare la situazione. La presidente ha aggiornato la seduta a data da definire.

 

A seguire si è tenuta la seduta per l’esame dell’articolato della Proposta di legge N. 279 dell’8 marzo 2021 sul "Bonus assorbenti", prima firmataria Sara Battisti (PD) e sottoscritta da molti consiglieri e consigliere di opposizione. La seduta presieduta da Eleonora Mattia si è svolta alla presenza dell’assessora Enrica Onorati. La legge consta di 5 articoli e nell’art 1, riformulato recita  che “ la Regione garantisce l’eguaglianza di ogni cittadino laziale nell’esercizio dei diritti civili, sociali e economici, sanciti dalla Costituzione e rimuove ogni ostacolo che impedisca la piena parità delle donne e degli uomini nei vari settori di attività attraverso azioni positive”. Approvato l’emendamento   che prevede il coinvolgimento delle farmacie per il contenimento dei prezzi di acquisto degli assorbenti e altri supporti igienici femminili. L’art 2 prevede l’ampliamento della platea delle beneficiarie, ovvero donne di età compresa tra i quattordici e i cinquanta anni. Infine, passato anche l’emendamento di Sara Battisti che cambia il nome alla legge, da Bonus Assorbenti a “Cashback dell’IVA per l’acquisto assorbenti e altri supporti igienici femminili”.  In conclusione della seduta è stato espresso entusiasmo per l’approvazione di questa legge, che si inserisce nel solco dell’iniziativa governativa. Infatti, è  di ieri la notizia della riduzione dell’ Iva per i prodotti femminili A cura dell'Ufficio stampa del Consiglio Regionale del Lazio

Condividi su