Piano di utilizzazione degli arenili, la commissione conclude l'esame degli emendamenti

La proposta di delibera consiliare passa adesso alla commissione Bilancio che dovrà esaminare le norme finanziarie.

Una veduta della spiaggia di Capocotta, nella Riserva naturale del litorale romano. 02/02/2021 -

La commissione Sviluppo economico e attività produttive, presieduta da Marietta Tidei, ha concluso oggi l'esame degli emendamenti sul Piano di utilizzazione degli arenili.
Si tratta di uno strumento di programmazione e regolamentazione del bene demaniale per fini turistici, in un regime di compatibilità con gli obiettivi di tutela e salvaguardia dell’ambiente costiero. Tutti i Comuni, ove necessario, entro 180 giorni dall’entrata in vigore del Pua regionale, devono adeguare il proprio Piano di utilizzazione dell’arenile o approvarne uno nuovo secondo le modalità indicate. Il Pua era stato illustrato dall'assessore Paolo Orneli alla commissione il 3 giugno del 2020, poi sono seguite una serie di audizioni con le categorie interessate.

Sono stati approvati una serie di emendamenti presentati da Gaia Pernarella (M5s) che riguardano la tutela naturalista degli arenili, la raccolta differenziata dei rifiuti, lo sviluppo della mabilità ciclabile, compresa la realizzazione di adeguate aree di sosta. Parere favorevole anche a un emendamento presentato da Marco Cacciatore (gruppo misto) sulla disciplina delle zone non balneabili.
Prima della votazione finale sul provvedimento da parte della commissione, la proposta di delibera consiliare passa adesso all'esame della commissione Bilancio, per la discussione e la votazione delle norme finanziarie. A cura dell'Ufficio stampa del Consiglio Regionale del Lazio

Condividi su