In ottava commissione audizioni sul Piano del Parco Appia antica-Roma

Associazioni e comitati chiedono di tutelare le aree contro le speculazioni. Agricoltori e imprese chiedono garanzie per le loro attività.
25/06/2018 - L’ottava commissione del Consiglio regionale – Agricoltura e ambiente – presieduta da Valerio Novelli, ha incontrato oggi numerosi rappresentanti di associazioni, comitati, agricoltori e imprenditori in tre audizioni, che insieme alle istituzioni regionali hanno fatto il punto in vista dell’esame della proposta di deliberazione consiliare n. 10 del 3 maggio 2018, “Approvazione del piano del parco naturale Appia antica-Roma, di cui all’art. 26 L.R. 29/1997 Norme in materia di aree naturali protette regionali”.

Dagli interventi sono emerse due richieste molto chiare: da un lato le associazioni ambientaliste e i comitati dei residenti chiedono una maggiore tutela del patrimonio storico, archeologico e paesaggistico presente sull’area del parco naturale Appia antica-Roma, attraverso soprattutto interventi impediscano tentativi di speculazione e di cementificazione; dall’altro, gli agricoltori e gli imprenditori chiedono garanzie a tutela delle loro attività. Questi ultimi, in particolare, hanno manifestato preoccupazione in merito alle procedure di delocalizzazione delle attività attualmente svolte nelle aree del parco.

Il presidente del parco, Mario Tozzi, ha parlato di un’occasione storica, di un piano atteso da quasi 20 anni, che consentirà a tutti di continuare a operare nell’interesse della collettività, in un quadro normativo più chiaro e certo.

Nel corso delle tre audizioni, sono intervenuti: Asd Roma Ecomaratona; Asd Walking center Italia; Italia nostra Castelli romani; Territorio Roma; Comitato via Francigena del Sud; Co.pro.n.e.l. onlus; Sempre Boville onlus; Forum ambientalista; Comitato di quartiere Grotta perfetta; Roma nuova associazione; Coordinamento Agro romano bene comune; associazione circolo Legambiente Appia sud “Il Riccio”; Gruppo territorio ambiente IX municipio; Comitato Ada; Legambiente Lazio; Consorzio Appia antica Scarl; associazione Comprensorio Appia antica; Confagricoltura Lazio; associazione agricoltori parco Appia Antica. A cura dell'Ufficio stampa del Consiglio Regionale del Lazio

Condividi su