menù principale per la navigazione

  1. menù argomenti correlati
  2. contenuto della pagina
  3. servizi

Ora per ora:

ferma lo scorrimentomostra tutte le notizie
Siete qui: Homepage / Consulta femminile / Bring Back Our Girls

Adesioni per la liberazione delle ragazze nigeriane


Il rapimento delle studentesse avvenuto lo scorso 14 aprile in un dormitorio della scuola di Chibok, nella Nigeria nord-orientale, di cui ancora oggi non si è avuta alcuna notizia certa, scuote  la sensibilità di intere comunità esigendo l’impegno di ciascuno ad assumere iniziative di mobilitazione per sollecitare la loro liberazione.
L’attacco all’istruzione e alla libertà delle donne rappresenta un gravissimo atto di arretratezza culturale che non può ritenersi una fatto isolato bensì deve interrogare l’intera collettività sulla negazione dei diritti umani e  sull’impossibilità della persona ad essere sé stessa.
Ogni ragazza negata alla vita sociale, lesa nella dignità e nella libertà di scelta è una ferita aperta per l’intera umanità e una privazione per tutta la società.
Ci appelliamo al Governo italiano, all’Unione Europea e alla Comunità Internazionale affinché si mettano in atto tutte le iniziative necessarie per la liberazione delle ragazze rapite.

ADERISCI E MANIFESTA CON NOI

Insieme donne e uomini di ogni colore e religione

“Libere di essere – Libere di scegliere”

#BringBackOurGirls

21 GIUGNO 2014

APPUNTAMENTO PIAZZA DEL CAMPIDOGLIO ORE 17.30

 corteo confluirà alle ore 18.30

PIAZZA FARNESE

L’iniziativa è promossa dalla Consulta femminile regionale per le pari opportunità della Regione Lazio, dall’Associazione Nigerian Community Rome-Lazio, dall’Associazione Interculturale Griot.

Firma l'appello 

Adesioni online (pdf)







torna al menù