home / trasparenza / altri contenuti - collegio dei revisori dei conti

Altri contenuti - Collegio dei revisori dei conti

In attuazione di quanto stabilito all’art. 14, comma 1, lettera e) del decreto-legge 13 agosto 2011, n. 138 – convertito con modifiche dalla legge 148/2011, la legge regionale 28 Giugno 2013, n. 4, al Capo II,  ha istituito nell’ordinamento della Regione il Collegio dei revisori dei conti, organo di controllo interno e di vigilanza sulla regolarità contabile, finanziaria ed economica della gestione dell’ente.
I componenti del Collegio sono nominati dal Consiglio regionale, a seguito di estrazione a sorte tra gli iscritti ad un apposito elenco istituito presso il Consiglio regionale previo avviso pubblico. Hanno titolo per chiedere l’iscrizione al suddetto elenco coloro che sono in possesso della qualifica di revisore legale di cui al decreto legislativo 27 gennaio 2010, n. 39,  nonché di specifica qualificazione professionale in materia di contabilità pubblica e gestione economica e finanziaria anche degli enti territoriali, secondo i criteri individuati dalla Corte dei conti. 
Il Collegio esercita il controllo sulla gestione finanziaria della Regione, provvedendo alla relazione sul rendiconto generale e alla relazione trimestrale al Consiglio regionale sull’andamento della gestione stessa.
Il Collegio esprime parere obbligatorio sulle proposte di legge di approvazione del bilancio di previsione, di assestamento del bilancio, di variazione del bilancio, di rendiconto e sui relativi allegati. 
Il Collegio, inoltre, effettua verifiche di cassa; verifica la regolarità amministrativa, contabile, finanziaria ed economica della gestione ed il rispetto del patto di stabilità interno; esercita il controllo sulla compatibilità dei costi della contrattazione collettiva integrativa con i vincoli di bilancio e quelli derivanti dall'applicazione delle norme di legge; riferisce alla Giunta regionale ed all'Ufficio di presidenza del Consiglio regionale su irregolarità di gestione; vigila sulla regolarità contabile e sull’utilizzazione dei fondi erogati a ciascun gruppo consiliare; verifica i rapporti tra la contabilità regionale e quella degli enti del servizio sanitario nazionale. 
Il Collegio si riunisce almeno una volta ogni tre mesi. Ai componenti del Collegio spetta un'indennità pari al 15 per cento dell'indennità di carica e di funzione del Presidente della Regione, maggiorata del 15 per cento per il presidente del Collegio, al netto di IVA ed oneri.

Il Collegio dura in carica tre anni ed i suoi componenti possono essere confermati una sola volta.

Il Collegio dei revisori dei conti è così composto: 
membri effettivi: BIZZARRI Antonio, MONFORTE Vincenzo e SALANI Paolo; 
membri supplenti: CIRILLI Andrea e CONTI Sergio.

Con decreto del Presidente della Regione  Lazio T00246 del 12.11.2015 è stata dichiarata la decadenza del dott. Sergio Conti dall'incarico di componente supplente del Collegio dei revisori dei conti della Regione Lazio, ai sensi dell'art. 34, comma 1, lett. b) della L.R. n. 4/2013. Il provvedimento è pubblicato sul BURL n.92 del 17.11.2015.

Allegati

Pagina aggiornata il: 17/05/2016