home / archivio notizie / dettaglio notizia

Il Consiglio regionale in memoria delle vittime della strage di Capaci del 23 maggio 1992

Un drappo bianco per ricordare Giovanni Falcone, Francesca Morvillo, Rocco Dicillo, Antonio Montinaro e Vito Schifani, uccisi dalla mafia 28 anni fa.
23/05/2020
Il Consiglio regionale del Lazio oggi ricorda il giudice Giovanni Falcone e le altre vittime della strage mafiosa di Capaci del 23 maggio 1992, esponendo un grande drappo bianco all’ingresso principale della sede di via della Pisana. Un gesto simbolico per aderire all'invito della Fondazione Falcone e della sorella del giudice, Maria, a commemorare così il ventottesimo anniversario di quella tragica giornata, visto che l’emergenza da Covid-19 quest’anno non consentirà di svolgere manifestazioni con la diretta partecipazione dei cittadini e delle Istituzioni.

“Rocco Dicillo, Antonio Montinaro, Vito Schifani, Francesca Morvillo e Giovanni Falcone. Commemoriamo oggi dei servitori dello Stato che, pur morendo, hanno vinto sui loro carnefici. E hanno dato a noi una nuova coscienza di legalità e giustizia. Alimentarla ogni giorno è un dovere”. Questo il commento del presidente Mauro Buschini, in rappresentanza di tutto il Consiglio regionale del Lazio. A cura dell'Ufficio stampa del Consiglio Regionale del Lazio

Ufficio Stampa


Condividi su