home / archivio notizie / dettaglio notizia

Fondi ai comuni, per iniziative sui temi della sostenibilità ambientale

Il programma prevede uno stanziamento di 80 mila euro
Il presidente del Consiglio regionale del Lazio, Mauro Buschini (Foto di Bruno Ponzani).08/11/2019
“Contrastare l’uso della plastica su tutto il territorio regionale è una battaglia che portiamo avanti con decisione e forza a tutela dell’ambiente. Questo avviso pubblico ha anche una valenza educativa per sensibilizzare ulteriormente la cittadinanza su un tema cruciale qual è la sostenibilità ambientale”. Così il presidente del Consiglio regionale del Lazio, Mauro Buschini, in merito all’avviso pubblico del Consiglio regionale del Lazio che stanzia fondi in favore dei comuni per iniziative volte volte a ridurre l'uso della plastica.  “L’obiettivo – aggiunge Buschini – è proseguire nel confermare il Lazio all’avanguardia per quel che concerne la lotta all’uso della plastica, nell’ottica della svolta green intrapresa dall’amministrazione Zingaretti, per uno sviluppo sostenibile che crei ricchezza salvaguardando, nel contempo, l’ambiente”.

Il programma, approvato dall’Ufficio di presidenza del Consiglio regionale del Lazio, prevede uno stanziamento complessivo di 80 mila euro, per la concessione di contributi economici a sostegno di iniziative ‘Plastic Free’, vale a dire volte a ridurre il consumo di plastica e la produzione di materiali monouso, fonte d'inquinamento per l'ecosistema. Possono accedere ai finanziamenti i comuni, le comunità montane e gli enti di gestione di aree naturali protette del Lazio attraverso iniziative idonee a valorizzare sul piano culturale, sportivo, sociale ed economico la collettività regionale sui temi della sostenibilità ambientale, con particolare riferimento, appunto, alle iniziative "Plastic Free". Gli eventi dovranno realizzarsi nel periodo compreso tra il 15 dicembre 2019 e il 15 gennaio 2020. Ogni ente potrà percepire fino ad un massimo di 5.000 mila euro e la Presidenza del Consiglio potrà provvedere, in seguito, all’eventuale incremento delle risorse finanziarie da destinare al programma. A cura dell'Ufficio stampa del Consiglio Regionale del Lazio

Ufficio Stampa


Condividi su