home / archivio notizie / dettaglio notizia

Tutti, o quasi, al femminile gli ordini del giorno approvati oggi dall'Aula

Trentacinque documenti approvati, si prosegue lunedì
Un momento della seduta.11/01/2019
Tutti, o quasi, al femminile gli ordini del giorno collegati alle proposte di legge n. 85 (Legge di Stabilità regionale 2019) e n. 86 (Bilancio di previsione 2019-2021), approvati in questa seconda giornata d’Aula ad essi dedicata. Infatti, sui 35 documenti approvati oggi, in ben 29 la prima firma è di una consigliera regionale. Alla consigliera del Movimento 5 stelle Silvia Blasi (M5s), con dieci ordini del giorno approvati, va la maglia rosa della giornata, seguita da Eleonora Mattia (Pd) con nove. Ma anche Roberta Lombardi (M5s), Marta Bonafoni (Lista Zingaretti), Chiara Colosimo (FdI), Sara Battisti (Pd), Laura Corrotti (Lega) sono state le protagoniste del dibattito di oggi. Gli ordini del giorno dalle consigliere, spesso sottoscritti anche da altri membri del Consiglio, impegnano la Giunta Zingaretti a intervenire nei campi più disparati, ma soprattutto in quelli per i quali generalmente la sensibilità femminile mostra maggiore attenzione, quali la famiglia, la maternità, la violenza contro le donne, l’assistenza agli anziani.

Ordini del giorno approvati su proposta di membri del centrosinistra

Vedono come prima firmataria la consigliera Mattia gli ordini del giorno che impegnano la Giunta ad attivarsi affinché sia garantito un sostegno economico per il patrocinio legale in favore delle donne vittime di violenza, il potenziamento della rete dei consultori e la somministrazione gratuita dei contraccettivi negli stessi e siano poste in essere tutte le iniziative volte a contrastare le recenti modifiche alla normativa nazionale in materia di tutela e sostegno della maternità e della paternità.

Di tono simile l’ordine del giorno sottoscritto da tutti i capigruppo di maggioranza, volto “a porre in essere volte a contrastare il ddl Pillon in materia di affido condiviso, mantenimento diretto e garanzia di genitorialità, nelle sedi nazionali più opportune”. Un pensiero dell’Aula è andato al giornalista Antonio Megalizzi, ucciso nel corso del recente attentato nelle strade di Strasburgo, quando si è trattato di discutere e approvare un ordine del giorno della consigliera Mattia e altri membri del Consiglio, mirato all’istituzione di borse di studio ad esso intitolate e a intitolare allo stesso anche la sede della Regione Lazio di Bruxelles.

Gli altri ordini del giorno della consigliera Mattia riguardano: il rinnovo del contratto di lavoro della sanità privata (atteso dal 2007); la tutela dei dati personali in campo sanitario; il caro pedaggio sulla A24; l’assunzione degli idonei al concorso del 2010 per istruttori di polizia locale di Roma Capitale; il piano territoriale del coordinamento localizzazione impianti emittenza radiotelevisiva, per liberare la vetta di Monte Cavo dalle antenne. E’ la consigliera Marta Bonafoni (Lista Zingaretti) la prima firmataria di un ordine del giorno che impegna la Giunta “a porre la questione del rinnovamento e ammodernamento della rete dei pronto soccorso Rete Sanitaria per le Emergenze della Regione Lazio tra le priorità del proprio programma”. Altri ordini del giorno approvati riguardano: la realizzazione di una struttura polifunzionale presso il Centro ippico di Atina, in provincia di Frosinone (Sara Battisti, Pd); il restauro del teatro di Fiuggi (Battisti e Ciacciarelli); la miscelazione delle acque per depurazione da arsenico nel viterbese (Enrico Panunzi, Pd); i disservizi sui buoni pasto, a seguito del fallimento della società Qui Group (Gino De Paolis, Lista Zingaretti); il servizio di trasporto pubblico verso l’hospice oncologico di Civitavecchia (De Paolis).

Ordini del giorno approvati su proposta del centrodestra

Un dibattito abbastanza vivace ha preso il via con l’ordine del giorno presentato dalla consigliera del gruppo Fratelli d’Italia, Chiara Colosimo, che impegna la Giunta a spingere affinché siano rafforzate le prerogative e i poteri di Roma Capitale, in attuazione del decreto legislativo 156/2010 e del nuovo Statuto capitolino. Il Partito democratico ha affidato a Eugenio Patanè il compito di annunciare l'astensione del gruppo sul documento che comunque è stato approvato. Altri due ordini del giorno illustrati all’Aula dalla consigliera Colosimo riguardano la razionalizzazione del sistema trasfusionale nella Regione Lazio e l’istituzione di un fondo per la sicurezza delle microimprese. La consigliera Laura Corrotti è la prima firmataria dell’ordine del giorno della Lega, volto a ottenere la messa in sicurezza degli edifici scolastici.

Ordini del giorno approvati su proposta dei membri del Movimento 5 stelle

Su tematiche ambientali e culturali vertono la maggior parte degli ordini del giorno illustrati all’Aula dalla consigliera Blasi.la quale ha presentato documenti riguardanti: la tutela delle saline di Tarquinia; le attività antincendio boschivo; la protezione dell’orso marsicano e del suo habitat naturale; il completamento dell’impianto di depurazione del polo di Civita Castellana; le iniziative per la tutela dei lavoratori licenziati della società Etruria Musei Srl; le iniziative per la gestione del parco archeologico di Vulci; le iniziative per la realizzazione degli ecomusei regionali; le iniziative per il quindicesimo anniversario dell’iscrizione al patrimonio Unesco delle necropoli etrusche di Tarquinia e Cerveteri; le iniziative per l’efficacia delle attività del Consiglio regionale riguardo alle politiche europee, le iniziative del Fondo sociale europeo al fine di colmare le carenze strutturali delle residenze per anziani.

Gli ordini del giorno della capogruppo  Lombardi impegnano la Giunta a occuparsi di incentivi e informazione sui fondi destinati alla creazione di asili nido presso aziende e luoghi di lavoro, ad adottare tutte le azioni per istituire il “Fondo rotativo per il reddito di cittadinanza energetico” e a individuare le risorse in favore di soci di cooperative edilizie in difficoltà economiche.  Infine, un ordine del giorno del consigliere Enrico Novelli, riguarda la gestione commissariale del consorzio “Valle del Liri”, in vista dell’attuazione della razionalizzazione del sistema dei consorzi di bonifica.  

La seduta del Consiglio dedicata agli ordini del giorno collegati alla manovra di bilancio riprenderà lunedì 14 alle ore 10,30.

  A cura dell'Ufficio stampa del Consiglio Regionale del Lazio

Ufficio Stampa


Condividi su