home / archivio notizie / dettaglio notizia

Dal Consiglio regionale un nuovo impegno per la Pontina

L'Aula approva quaranta ordini del giorno collegati alla manovra di Bilancio. Approvato un ordine del giorno per la messa in sicurezza della strada regionale che collega Roma alla provincia di Latina. Resterà ad uso pubblico l’ex ospedale Forlanini.

La strada regionale Pontina.15/02/2017 - Il Consiglio regionale del Lazio impegna la Giunta e presidente Zingaretti al potenziamento e alla messa in sicurezza della strada regionale Pontina, mantenendo fede così all’impegno preso in campagna elettorale e negli incontri intercorsi con il Comitato No Corridoio, per il progetto di realizzazione di una metropolitana leggera. E’ quanto prevede uno dei quaranta ordini del giorno collegati alla legge di stabilità regionale e al bilancio 2017 approvati oggi dal Consiglio regionale del Lazio, presieduto dal vicepresidente Francesco Storace.

I quaranta documenti approvati oggi si vanno ad aggiungere a quelli che hanno ottenuto il via libera lo scorso due febbraio, per un totale di 76 ordini del giorno. Illustrato all’Aula dalla consigliera del Movimento 5 stelle Valentina Corrado, l’ordine del giorno sulla Pontina impegna la Giunta a stanziare parte degli interventi previsti nell’ambito delle opere infrastrutturali e viarie, “per la realizzazione della metro leggera Roma-Latina e per il potenziamento delle reti ferroviarie pontine”.  

Il destino dell’ex ospedale Carlo Forlanini di Roma è oggetto di un ordine del giorno sottoscritto da numerosi consiglieri di maggioranza, presentato all’Aula da Fabio Bellini (Pd), volto a garantirne il permanere nel carattere pubblico del compendio immobiliare , a “scongiurare conseguentemente ogni ipotesi volta a destinare la struttura a forme di speculazione fondiaria e privata”, e a “continuare il lavoro svolto finora nell’ambito della valorizzazione del patrimonio per trovare, di concerto con il governo nazionale, partner pubblici in grado di garantire il proseguimento dell’offerta pubblica di servizi sociosanitari e comunque servizi pubblici e attività amministrative, a servizio della collettività e del territorio di Roma capitale e della Regione Lazio”. Sul tema l’assessore al Bilancio, Alessandra Sartore, ha ricordato che sono necessari 300 milioni di euro per il recupero di tali beni alla città, e ha garantito che non ci saranno speculazioni. “L’ordine del giorno è in linea con quanto sta facendo la Giunta”, ha dichiarato l’assessore che ha presentato anche una riformulazione, poi accolta dai firmatari.

Tra gli altri atti d'indirizzo del Movimento 5 stelle approvati, un documento impegna la Giunta a fornire supporto al comune di Roma capitale per la valorizzazione delle aziende agricole comunali di Castel di Guido e Tenuta del Cavaliere, un altro suggerisce l’impiego di guardie giurate nei mezzi pubblici per il controllo dei titoli di viaggio. Un altro ancora impegna la Giunta a introdurre una norma che imponga una distanza minima di cinquecento metri, per l’istallazione di apparecchi per il gioco d’azzardo, da strutture frequentate da soggetti a rischio (come scuole, impianti sportivi, luoghi di aggregazione giovanile ecc.).

Dei consiglieri del gruppo Fratelli d’Italia, Fabrizio Santori e Giancarlo Righini, sono gli ordini del giorno approvati in materia di: assunzioni di geologi negli enti locali, per la salvaguardia e la messa in sicurezza del territorio; rilancio del comparto nautico; provvedimenti contro l’erosione delle spiagge; dissesto idrogeologico; revisione dei piani di assetto delle aree naturali protette; salvaguardia dei laboratori di analisi accreditati.

Di Santori e Devid Porrello (M5s) sono le firme sull’ordine del giorno che detta istruzioni alla Giunta, affinché alla tenuta agro-silvo-pastorale di Passerano, nel comune di San Gallicano nel Lazio, sia apposto il vincolo di “monumento naturale”.

Numerosi ordini del giorno dei consiglieri del gruppo Pdl-Forza Italia, illustrati da Giuseppe Simeone, hanno ottenuto il via libera dall’Aula. Tra i temi affrontati: l’abolizione del Comitato per la legislazione della Giunta (con finalità di contenimento della spesa); il rafforzamento delle misure di prevenzione nei confronti delle calamità naturali; il rafforzamento delle politiche per l’artigianato; la valorizzazione dei prodotti agricoli; il rilancio del settore lattiero caseario; il rafforzamento del trasporto pubblico locale; iniziative contro il rischio idrogeologico; interventi contro la fuga dei cervelli; il rafforzamento delle politiche per il welfare e la famiglia.

Alcuni ordini del giorno presentati da Marino Fardelli (Lista Bongiorno-OL) prevedono: interventi per il sostegno dell’area industriale del cassinate; l’impegno a mantenere alta la guardia contro le ecomafie e a rafforzare la vigilanza contro gli sversamenti di rifiuti tossici nelle zone agricole del basso Lazio; adeguati provvedimenti per destinare la struttura di Cassino “Gemma de Pois” in una “Cittadella della salute”; un impegno al rilancio del sistema turistico laziale, attraverso l’ammodernamento delle stazioni turistiche del frusinate.

A chiudere la mattinata di lavori, una serie di ordini del giorno collegati alla legge di stabilità 2017 del gruppo Cuoritaliani, illustrati dal consigliere Giuseppe Emanuele Cangemi. Hanno ottenuto il via libera le istruzioni alla Giunta volte a individuare specifici stanziamenti per una serie di interventi: per il restauro dei luoghi di culto in provincia di Viterbo; per il sistema di depurazione del Lago di Bolsena; per ridurre la tariffazione per gli asili nido; per il ristoro da danni da fauna selvatica; per i danni causati dalla tromba d’aria che ha colpito i comuni di Ladispoli e Cerveteri. A cura dell'Ufficio stampa del Consiglio Regionale del Lazio

Ufficio Stampa


Condividi su