Nuovi insediamenti produttivi, procedure più rapide con la conferenza dei servizi

Parere favorevole dalla commissione Sviluppo economico anche alla data dei saldi estivi: partiranno il primo agosto. Ora i provvedimenti tornano in giunta per l'approvazione definitiva.

24/07/2020 -

La commissone Sviluppo economico del Consiglio regionale del Lazio, presieduta da Marietta Tidei, nella seduta in videoconferenza di oggi, ha dato parere favorevole su due schemi di delibera di giunta.

Il primo, illustrato dall'assessore Paolo Orneli, riguarda un meccanismo di semplificazione nel processo di autorizzazione dei nuovi insediamenti produttivi che prevedano un minimo di 5 milioni di investimento in non più di tre anni, attraverso l'istituzione di una conferenza di servizi con tutte le amministrazioni coinvolte. “Una sorta di corsia preferenziale – ha spiegato - che permetterà alle aziende di presentare in un solo luogo tutta la documentazione richiesta. Non una scorciatoia, le autorizzazioni necessarie restano le stesse, ma un meccanismo di velocizzazione attraverso una interlocuzione più fitta tra impresa e amministrazioni”.

Approvata, con una riformulazione proposta dall'assessore, un'osservazione presentata dalla consigliera Roberta Lombardi (M5s) che prevede un meccanismo di revoca di eventuali benefici economici ricevuti dalle imprese che non rispettano gli accordi presi.

Il secondo riguarda i saldi estivi: “Dopo la legge che ha liberalizzato le vendite promozionali in periodo Covid – ha spiegato Orneli – confermiamo la data del primo agosto per l'inizio dei saldi, visto che c'è già oggi la possibilità di fare acquisti a prezzi ribassati e dunque non abbiamo necessità di anticipare la data già prevista”.

I due schemi di delibera tornano adesso in giunta per il via libera definitivo. A cura dell'Ufficio stampa del Consiglio Regionale del Lazio

Condividi su