Via libera in commissione Bilancio alla pl 174 per il cinema e l'audiovisivo

Approvata la norma finanziaria: oltre 62 milioni di euro nel triennio 2020-2022
Immagine di Mohamed Hassan da pixabay- 28/05/2020 -

La quarta commissione, Bilancio, programmazione economico-finanziaria, partecipazioni regionali, federalismo fiscale, demanio e patrimonio, presieduta da Fabio Refrigeri (Pd), riunita in modalità telematica, ha dato parere favorevole, a maggioranza, alla proposta di legge regionale n. 174, “Riordino delle norme in materia di cinema e audiovisivo. Abrogazione della legge regionale 13 aprile 2012, n. 2 (Interventi regionali per lo sviluppo del cinema e dell’audiovisivo) e successive modifiche e di altre norme in materia”. Il provvedimento, d’iniziativa della Giunta regionale, era stato esaminato in sede primaria dalla quinta commissione consiliare che lo ha inviato, ai sensi dell’articolo 59 del Regolamento del Consiglio regionale,  alla commissione Bilancio, per l’esame dell’articolo 14, la “Norma finanziaria”. Oggetto di un emendamento ad hoc, illustrato in commissione Bilancio dall’assessore al ramo, Alessandra Sartore, il nuovo articolo 14 approvato oggi dalla commissione Bilancio prevede uno stanziamento complessivo nel triennio di 62,5 milioni di euro tra fondi regionali (35,6 milioni di euro) e fondi comunitari (26,8 milioni per il 2020). La pl 174  dovrà ora tornare in quinta commissione, per un ulteriore passaggio e il successivo invio all’Aula consiliare, per l’approvazione definitiva.

Come ha spiegato l’assessore Sartore, “la Regione intende realizzare una serie di obiettivi di promozione e sostegno attraverso gli strumenti del ‘Documento programmatico triennale’ e del ‘Piano annuale degli interventi’, previsti agli articoli 9 e 10  della pl 174, avvalendosi anche del supporto degli enti indicati all’articolo 7, in particolare  la Fondazione Film Commission di Roma e del Lazio e la Fondazione Cinema per Roma, oltre che attraverso le società strumentali regionali”.

L’aggiornamento della dotazione finanziaria nel triennio 2020-2022 ammonta a 35,6 milioni di euro, ripartiti come segue: per vari interventi di parte corrente in materia di cultura cinematografica e audiovisiva (art. 2 della pl 174) 1,641 milioni nel 2020 e 1,3 milioni di euro per ciascuna annualità 2021 e 2022, per un totale di 4,241 milioni di euro; per la partecipazione della Regione Lazio alla “Fondazione Film Commission di Roma e del Lazio” (art. 7) 2,059 milioni, di cui 459 mila euro nel 2020 e 800 mila euro per ciascuna annualità 2021 e 2022; per la partecipazione alla “Fondazione Cinema per Roma” 2,379 milioni, 793 mila euro per ciascuna annualità del triennio 2020-2022; per interventi in conto capitale relativi al sostegno alla produzione di opere cinematografiche e audiovisive (art. 8) 27 milioni di euro, vale a dire 9 milioni per ciascuna annualità del triennio. Al finanziamento degli interventi in conto capitale previsti dalla pl 174, con particolare riguardo alle coproduzioni internazionali, concorrono le risorse dei programmi operativi della programmazione 2014-2020, finanziati dai fondi strutturali europei, per un ammontare pari a  26,8 milioni di euro per l’anno 2020. A cura dell'Ufficio stampa del Consiglio Regionale del Lazio