Piano antincendi: Vasche mobili e Ventotene nella lista dei territori ad alta pericolosità

27/04/2020 -

La commissione Tutela del territorio, erosione costiera, emergenze e grandi rischi, protezione civile e ricostruzione, presieduta da Sergio Pirozzi, oggi ha discusso e votato alcune osservazioni sullo Schema di delibera di Giunta n. 104: “Approvazione del Piano regionale di previsione, prevenzione e lotta attiva agli incendi boschivi Periodo 2020-2022”.

Votate sei osservazioni presentate da Gaia Pernarella (M5s), due di queste però, dopo le precisazioni del consigliere Michele Civita (Pd), sono state ritirate e inserite nello schema come raccomandazioni. Tra queste l'invito alla Giunta a rivisitare del Piano regionale di prevenzione e contrasto agli incendi boschivi in chiave Covid 19, soprattutto per quanto riguarda la gestione in sicurezza delle varie sedi operative sul territorio, nei periodi di maggior presenza di volontari e operatori WWF. L'altra, invece, chiede di inserire le isole Pontine nella classifica dei territori ad "alta pericolosità di rischio" incendi, al momento non menzionate nell'allegato A.

Approvata l'osservazione che stabilisce la distribuzione del vademecum, realizzato dalla Protezione Civile, entro il 15 giugno . La data che -  secondo la Pernarella -  precede quello del massimo rischio incendi. Prevista l'installazione di vasche mobili come fonte di approvvigionamento d'acqua, laddove necessarie. Sulla scia delle previsioni dello scorso anno, è stato dato parere favorevole alla costituzione di due presidi aggiuntivi destinati ai Vigili del fuoco per le postazioni dedicate alle isole di Ponza e Ventotene. 

Hanno partecipato: Enrico Forte (Pd), Michela Di Biase (Pd), Michele Civita (Pd), Salvatore La Penna (Pd), Laura Corrotti (Lgea), Giuseppe Simeone (FI). A cura dell'Ufficio stampa del Consiglio Regionale del Lazio

Condividi su