Piano regionale antincendi: arriva l'ausilio della tecnologia

Per il parere della commissione, il presidente Sergio Pirozzi ha aggiornato la seduta a lunedì.
22/07/2019 - È approdato in commissione “Tutela del territorio, erosione costiera, emergenze e grandi rischi, protezione civile e ricostruzione”, presieduta da Sergio Pirozzi (Sergio Pirozzi Presidente), lo schema di deliberazione n.61 sul piano di attività di previsione e lotta attiva agli incendi boschivi.  Sono circa 300 le pagine del nuovo Piano regionale illustrato da Gabriella Casertano e Giulio Francello, dirigente dell’Area Prevenzione dell’Agenzia di Protezione Civile della Regione Lazio.  Il nuovo piano prevede molte novità, tra queste si è parlato della realizzazione di un software innovativo gestionale della sala Operativa, la redazione di mappe boschive realizzate in collaborazione con la Guardia forestale e l’Università di Tor Vergata.  

Si tratta di un piano realizzato sulla base di dati e informazioni raccolte ed elaborate tramite sistemi tecnologici innovativi che consentono di razionalizzare le risorse e ottimizzare gli interventi. Attraverso il nuovo software è possibile la ricerca di organizzazioni di volontariato più vicine all’evento consentendo anche una scelta “guidata” del mezzo in base alla tipologia dell’evento stesso. Grazie a un elenco di operatori. La previsione di convenzioni con i Vigili del Fuoco per presidi anche stagionali con la definizione dell’impiego di personale qualificato (DOS), e ancora altra novità è l’accordo siglato con la Coldiretti per dare copertura capillare su tutto il territorio.  

Per permettere ai commissari di poter svolgere un lavoro costruttivo sullo schema di deliberazione, il presidente Sergio Pirozzi ha dato tempo fino a venerdì prossimo per presentare eventuali osservazioni e/o proposte. Successivamente, la commissione si riunirà di nuovo per esprimere il parere di competenza.

Erano presenti: Michela Di Biase (PD), Laura Corrotti (Lega), Marco Cacciatore (M5s), Gaia Pernarella (M5s).

  A cura dell'Ufficio stampa del Consiglio Regionale del Lazio

Condividi su