Piani di zona, iniziato il lavoro della commissione speciale

Nell’audizione della dirigente regionale del settore è stata fatta un’ampia panoramica sulla situazione dell’edilizia agevolata.
Un momento dell'audizione 24/06/2019 - Con l’audizione di Manuela Manetti, direttrice regionale per le politiche abitative e la pianificazione territoriale, paesistica e urbanistica, è iniziato oggi il lavoro della commissione speciale sui piani di zona per l’edilizia economica e popolare del Consiglio regionale.

La commissione, come ha precisato la presidente Roberta Lombardi introducendo i lavori, ha iniziato “la sua attività di esplorazione delle attività della Regione con questa audizione, nelle prossime sedute esaminerà più nei particolari la situazione di ciascun piano di zona. Manetti, subito dopo, ha fatto un’ampia illustrazione sulle procedure che caratterizzano questa forma di edilizia, dove il contributo regionale in origine era destinato all’affitto e poi negli anni ha compreso anche l’acquisto dell’immobile. La dirigente è entrata anche nel merito dei problemi esistenti (fallimenti degli operatori, mancato completamento delle opere di urbanizzazione) e ha spiegato che si sta lavorando a modifiche delle leggi esistenti per adeguare le procedure e gli schemi di convenzione tipo.

Diversi gli interventi dei consiglieri (Marco Cacciatore e Devid Porrello, M5s, Marta Bonafoni, Lista Zingaretti, Antonio Aurigemma, FI, Fabrizio Ghera, FdI) che hanno chiesto chiarimenti tecnici soprattutto sull’attività di controllo che la Regione pone in essere e sulle possibilità di intervento che gli uffici hanno. La presidente Lombardi, in conclusione, ha annunciato che nella prossima seduta della commissione  sarà ascoltato l’assessore all’Urbanistica del Comune di Roma, Luca Montuori.    A cura dell'Ufficio stampa del Consiglio Regionale del Lazio

Condividi su