Commissione prima, ok a contributi associazionismo e audizione direttore 112 NUE

L'organismo consiliare approva lo schema di delibera e ascolta il responsabile del numero unico regionale per le emergenze.
Un piccolo comune. 24/06/2019 - Parere favorevole oggi in commissione prima del Consiglio regionale del Lazio, presieduta da Rodolfo Lena, allo schema di deliberazione di Giunta n. 56, concernente: “Contributi a sostegno dell’associazionismo comunale. Criteri e modalità per la ripartizione dei contributi a valere sulle risorse regionali e statali – esercizio finanziario 2019”. Si tratta di contributi destinati a Unioni di comuni e comunità montane esistenti nel Lazio nel corrente anno, finalizzati a garantire l’effettivo svolgimento delle funzioni di tali enti, che sono elencate nelle schede riportate in allegato al provvedimento con rispettivi punteggi, tali contributi verranno finanziati in parte con risorse statali trasferite alla regione, in parte con risorse regionali. Prima della seduta, si era svolta una audizione con il direttore regionale Soccorso pubblico e 112 NUE, dott. Livio De Angelis, che ha sostenuto l’efficacia del funzionamento del numero unico nel recente caso  di incidente mortale verificatosi lo scorso 12 giugno su viale Cristoforo Colombo, e riferito alla commissione che i vincitori di concorso per operatore sono in fase di formazione e saranno presto disponibili.

Per quanto riguarda l’incidente, in cui un motociclista ha perso la vita  a causa dell’impatto del suo veicolo con animali che erano presenti sulla carreggiata, il dott. De Angelis, premesso che ovviamente sulla vicenda sono in corso delle indagini da parte della magistratura e quindi si sarebbe limitato a descrivere l’accaduto nella sua oggettività, ha riferito che dalla prima segnalazione ricevuta della presenza degli animali sulla strada fino all’intervento del primo corpo di polizia che si è attivato, la Polizia di stato, è trascorso non più di un minuto e venti secondi, il che rappresenta una performance molto soddisfacente, a suo avviso, per una sala operativa di emergenza. Purtroppo, ha aggiunto, l’incidente è avvenuto a così breve distanza di tempo dalla prima segnalazione (tre minuti circa) che la Polizia, pur prontamente avvisata e sollecitamente attivatasi, non ha avuto il tempo materiale di sopraggiungere sul posto per evitarlo.

Quanto alle condizioni più generali del 112 NUE, De Angelis ha riferito alla commissione che gli 80 vincitori di concorso per operatore sono nella fase della formazione, che ha la durata di quattro settimane, quindi saranno presto disponibili, mentre altrettanti resteranno in graduatoria. In ogni caso, il funzionamento della sala è garantito, al presente, come conferma la mole di telefonate ricevute e filtrate subito dopo la scossa di terremoto avvertita a Roma ieri sera.

La consigliera Chiara Colosimo di Fratelli d’Italia, che aveva richiedesto l’audizione, ha accolto le spiegazioni di De Angelis sull’intervento in occasione dell’incidente mortale, ma si è mostrata meno soddisfatta del bilancio positivo sull’andamento del concorso, poiché ha ricordato come ci si fosse impegnati ad avere il nuovo personale disponibile entro l’estate, che invece è già iniziata, con i nuovi assunti ancora in fase formativa.

Erano presenti anche i consiglieri Marta Leonori e Marietta Tidei del Partito democratico e Alessandro Capriccioli di Più Europa-radicali. A cura dell'Ufficio stampa del Consiglio Regionale del Lazio