Biodistretti, la proposta
sarà direttamente
esaminata dal Consiglio

La decisione presa a maggioranza dalla commissione Agricoltura visto l'alto numero di emendamenti presentati dai consiglieri.
Foto di Sara Campolonghi. 06/06/2019 - La commissione Agricoltura, visto il considerevole numero di emendamenti presentati, ha stabilito a maggioranza che la proposta di legge sui biodistretti sarà esaminata direttamente dal Consiglio regionale.

Si tratta di norme che dotano di una regolamentazione specifica i biodistretti, nati negli anni scorsi spontaneamente. Si tratta di un’area geografica omogenea con vocazione all’agricoltura biologica, dove i vari soggetti che operano nel settore “stringono un patto di solidarietà – si legge nella relazione che accompagna la proposta – per la gestione sostenibile del territorio, partendo proprio dal modello biologico di produzione e consumo”. Si mettono in rete amministrazioni locali, produttori, consumatori per promuovere un modello di sviluppo ecosostenibile. Con questa proposta, la prima in tutta Italia, si prevedono le forme in cui può nascere ed essere gestito un biodistretto, le forme di intervento regionale, attraverso l’istituzione di un fondo specifico. A cura dell'Ufficio stampa del Consiglio Regionale del Lazio