Audizione su fosso di Ponte Ladrone e fosso del Fontanile nel decimo Municipio

Seduta congiunta tra sesta e dodicesima commissione per fare chiarezza sulle competenze amministrative e avviare i lavori di messa in sicurezza.
05/03/2019 - Arriva in Consiglio regionale il problema che interessa il Centro Giano, nel decimo Municipio di Roma Capitale, per la definizione delle competenze amministrative sugli interventi strutturali per lo stato del fosso di Ponte ladrone e l’avvio dei lavori per il fosso del Fontanile. Se n’è parlato stamane in un’audizione nella commissione Lavori pubblici, infrastrutture, mobilità, trasporti, presieduta da Fabio Refrigeri (Pd), e nella commissione Tutela del territorio, erosione costiera, emergenze e grandi rischi, protezione civile, ricostruzione, presieduta da Sergio Pirozzi (SPp), riunite per l’occasione in seduta congiunta.

All’audizione, richiesta dalla consigliera Michela Califano (Pd), sono intervenuti: Margherita Gatta, assessore di Roma Capitale alle infrastrutture con deleghe in materia di prevenzione del dissesto idrogeologico e messa in sicurezza del territorio; Alessandro Ieva, vice presidente del decimo Municipio di Roma Capitale; Sergio Celestino, collaboratore dell’assessore regionale ai Lavori pubblici e Tutela del territorio, Mobilità; Antonio Marrazzo, commissario straordinario del consorzio di bonifica Tevere e Agro romano (Cbtar); Antonio Paoletti di Acea Ato 2; Athos De Luca, consigliere comunale di Roma Capitale; Stefano Cisale, Vito Liscio e Vincenzo Virgilio del Comitato di quartiere Centro Giano; Dario Pucarelli del Comitato di quartiere Casaletto di Giano.

Al termine della seduta, su proposta dei due presidenti e dell’assessora Gatta, sarà convocato un tavolo tecnico composto da rappresentanti di tutte le amministrazioni coinvolte, con l’obiettivo di definire in modo preciso le rispettive competenze e poter così finalmente avviare i lavori nei due siti, come chiesto dai Comitati di quartiere. A cura dell'Ufficio stampa del Consiglio Regionale del Lazio

Condividi su