Piano tutela acque, esame articolato concluso: ora il passaggio in Bilancio

Altre 21 modifiche alle Norme tecniche di attuazione approvate oggi dalla commissione Agricoltura del Consiglio.
Una cascata. 12/11/2018 - Con altri 21 emendamenti approvati oggi, in commissione Agricoltura, ambiente, presieduta da Valerio Novelli, si è concluso il lavoro sull’articolato delle norme tecniche di attuazione allegate all'aggiornamento del Piano di tutela delle acque regionale (Ptar), in attuazione del D.lgs. 152/2006, contenuto nella proposta di deliberazione consiliare n. 16 del 6 agosto 2018. Il testo dovrà passare ora per l’esame della parte finanziaria in commissione Bilancio, quindi tornerà nella commissione Agricoltura, che lo licenzierà definitivamente per l’Aula consiliare. Presente anche alla seduta di oggi l’assessore al ramo, Enrica Onorati.

Il pacchetto più numeroso di proposte di modifica cui la commissione ha dato parere favorevole era proveniente dal presidente Valerio Novelli (nove, di cui due riformulate dall’assessore): la prima in particolare interviene sull’articolo 18, prevedendo che, dopo l’approvazione del piano, la Giunta avvii sul territorio regionale una nuova indagine per il riconoscimento delle zone vulnerabili da nitrati di origine agricola. Quattro emendamenti approvati anche tra quelli presentati da Antonello Aurigemma di Forza Italia (tre dei quali riformulati dall’assessore Onorati), che vanno tutti ad incidere sull’articolo 32 delle Norme di attuazione (Autorizzazioni allo scarico degli impianti di trattamento di acque reflue urbane).

Ancora, la commissione ha approvato due emendamenti di Silvia Blasi del Movimento 5 stelle (uno dei quali riformulato dalla Giunta, su proposta del consigliere Gianluca Quadrana della Lista Zingaretti); due, di cui uno riformulato, gli emendamenti approvati provenienti da Daniele Ognibene, di Liberi e uguali Lazio: uno di essi aggiunge alle Norme l’articolo 31 bis, “Dimensionamento degli impianti di trattamento di acque reflue urbane". Approvati anche due emendamenti di Gaia Pernarella (M5s), fatti propri dai consiglieri M5s presenti: in particolare in uno, fatto proprio da Silvia Blasi, si aggiunge un comma all’articolo 24 delle Norme di attuazione, per prevedere che gli enti di governo dell’ambito promuovano campagne di sensibilizzazione al corretto utilizzo della risorsa idrica coinvolgendo scuole e amministrazioni pubbliche; infine, approvate una proposta emendativa di Eugenio Patanè, del Partito democratico, e una dello stesso assessore Onorati.

Molte altre le proposte emendative ritirate, in alcuni casi in conseguenza di un parere negativo della Giunta, o assorbite dalle altre modifiche al testo approvate. Alla seduta era presente anche la consigliera Laura Cartaginese di Forza Italia. A cura dell'Ufficio stampa del Consiglio Regionale del Lazio