Agevolazioni trasporto pubblico, parere favorevole in sesta commissione

La delibera introduce un nuovo sconto del 10 per cento a chi sottoscrive più abbonamenti annuali. Chiesta all’assessore ai Rifiuti informativa per Consiglio di domani su emergenza.

Ferrovie locali 09/05/2017 - Via libera, con osservazioni, dalla sesta commissione del Consiglio regionale del Lazio alle agevolazioni tariffarie 2017 sui servizi di trasporto pubblico locale (Tpl) contenute in uno schema di delibera che ora torna in Giunta per l’approvazione definitiva. Il provvedimento, che ha ottenuto il parere favorevole della commissione a maggioranza, punta a confermare per il 2017 le agevolazioni tariffarie per il Tpl in vigore dal 2016. Previsto lo stanziamento in totale di 11 milioni e 135 mila euro. La principale novità è costituita dall’introduzione di un ulteriore sconto, senza limiti di reddito, per le famiglie con più abbonamenti: chi ne avrà sottoscritto uno annuale a prezzo intero, potrà usufruire di una riduzione del 10 per cento per i successivi, validi per un numero di zone superiore a due.

Proseguirà, come lo scorso anno, l’incentivazione per l’acquisto di biciclette pieghevoli di dimensioni adatte per esser prese a bordo dei mezzi pubblici per oltre 364 mila euro. A tal proposito è stata approvata dalla commissione un’osservazione che propone alla Giunta di valutare se estendere l’incentivo a tutti i possessori di un abbonamento annuale, ma senza distinzione di reddito Isee. Chi poi ha un reddito Isee fino a 25 mila euro, secondo la delibera, potrà usufruire di uno sconto pari al 50 per cento del costo annuale per “Bici in treno”.

Secondo il nuovo schema di delibera, tutti gli utenti con un reddito Isee fino a 25 mila euro – come già stabilito nel 2016 – potranno godere di un’agevolazione tariffaria pari al 30 per cento del costo degli abbonamenti Metrebus, dell’intera rete del servizio Tpl regionale e delle linee interregionali rientranti tra quelle con cui la Regione concorre in termini finanziari. Ulteriori incrementi di sconto sono previsti per gli utenti con identico reddito Isee e che fanno parte dello stesso nucleo familiare che voglia acquistare più abbonamenti (10 per cento per il secondo, 20 per il terzo e 30 per cento dal quarto in poi). Uno sconto aggiuntivo (20 per cento) potrà esser riservato agli utenti in particolari condizioni familiari o di disagio. A questo proposito un’osservazione che ha ottenuto oggi il via libera della sesta commissione chiede alla Giunta di valutare se introdurre – innovando così rispetto al passato – un 10 per cento ulteriore nel caso in cui l’Isee sia inferiore a 15 mila euro e, insieme, vi siano disabili nel nucleo familiare del richiedente.

La seduta della commissione, competente anche in materia di ambiente, è stata preceduta da una serie di interventi dai quali è scaturita una richiesta all’assessore ad Ambiente e Rifiuti Mauro Buschini di dare, domani mattina in Consiglio, un’informativa a proposito dell’emergenza rifiuti nella Capitale e dell’incendio di Pomezia. All’ordine del giorno della commissione di oggi c’era anche l’avvio dell’esame della proposta di legge in materia di rigenerazione urbana che è slittato alla prossima seduta. Depositato intanto un emendamento bipartisan in materia di rischio sismico proveniente dalla commissione speciale Terremoto tenutasi questa mattina. A cura dell'Ufficio stampa del Consiglio Regionale del Lazio